EUR

Non hai articoli nel carrello.

Non hai articoli nel carrello.

Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

0 Com

Dal ristorante All’Oro di Riccardo di Giacinto, i sughi e le confetture….stellati!

 

 

Dal ristorante All’Oro di Riccardo di Giacinto, i sughi e le confetture….stellati!

Rielaborare la tradizione culinaria romana in veste gourmet e riproporre la stessa qualità del ristorante stellato a casa. Questa è la filosofia di All'Oro.

Il Ristorante

Quartiere Parioli, Roma: è qui che nell’aprile 2007 ha inizio la storia del Ristorante all’Oro, gestito dallo chef patron Riccardo di Giacinto che, in poco tempo, ha saputo conquistare i palati dei critici gastronomici più severi con le sue creazioni in cucina, grazie anche all’aiuto della moglie Ramona Anello presente in sala, fino alla conquista della prima stella Michelin, ottenuta nel 2010.

“Serendipità” è il termine che si potrebbe utilizzare per descrivere gli inizi della carriera del giovane chef: una passione per la cucina scoperta quasi per caso, quando per guadagnare qualche soldo per le vacanze Riccardo si è ritrovato a lavorare in una trattoria. Da quel momento, come avviene per tutte le cose trovate per caso e non cercate, la felice scoperta: accorgersi di essere un appassionato di gastronomia ha significato per Riccardo l’inizio del periodo formativo alla scoperta dei segreti del mestiere di cuoco, in giro per l’Italia e all’estero; gli ha regalato emozionanti esperienze lavorative, sotto la guida di grandi maestri come Ferran Adria e Marco Pierre White, fino ad arrivare all’apertura di All’Oro, trasferito poi all’interno del The First Luxury Art Hotel e oggi in attesa di una nuova location.

Quando si trova ai fornelli, Riccardo di Giacinto parte da una premessa: per lui, è fondamentale che il cliente che sceglie il Ristorante All’Oro per cenare sia il vero protagonista della serata, e questo è possibile solo grazie al lavoro di un team affiatato, I cui membri condividono la stessa lingua: quella della cucina.

La filosofia dello chef ed il territorio

Per Riccardo le radici sono il punto di partenza: il bagaglio della tradizione culinaria della sua terra, il Lazio, è custodito gelosamente dallo chef che, prima di mettere a punto un nuovo piatto, si volta indietro e scova nelle ricette della tradizione romanesca il quid che lo ispiri e lo porti ad una rielaborazione gourmet della tradizione. Ecco allora che una coda alla vaccinara si trasforma in rocher, mentre tecnica, passione e personalità si combinano alla perfezione nella filosofia di Riccardo di Giacinto.

La sfida più esaltante per uno chef stellato come Riccardo di Giacinto è stata quella di riuscire a trasferire in un prodotto da gustare comodamente a casa lo stesso gusto degli ingredienti che si trovano nella sua cucina, nel ristorante All’Oro. Da questa premessa nasce un’idea, da poco fattasi realtà: “All’Oro Home Gourmet”, nato in collaborazione con Antonello e Raffaello, titolari dell’Azienda Agricola Fortunato, è il progetto di Riccardo di Giacinto che punta ad un nuovo format di ristorazione, ovvero una cena gourmet home made, allestita con i sughi pronti, i condimenti e le confetture preparati dallo chef. Si tratta di prodotti pronti da gustare che nascono da materie prime di qualità provenienti dal territorio, quelle dell’Azienda Fortunato, che si trova all’interno della Riserva Naturale della Marcigliana e dall’estro creativo e dalla sapienza culinaria di uno chef stellato.

I prodotti All’Oro Home Gourmet

Nell’ampia gamma di prodotti della linea All’Oro Home Gourmet, c’è il sugo per eccellenza della tradizione romana, quello di coda alla vaccinara, preparato con la coda di Scottona e perfetto da utilizzare come condimento di bruschette per un antipasto o per le fettuccine; non mancano neanche ricette tradizionali, dalle umili origini, come quella del sugo di castrato al mirto, dal sapore rustico e particolare grazie al profumo del mirto, ideale per condire un piatto di gnocchi di patate.

Notevoli anche le confetture, da quella di albicocche e vaniglia bourbon a quella di prugne e liquirizia, ottenute da materie prime biologiche. Una filiera corta dall’allevamento e dalla coltivazione fino alla preparazione del prodotto finale e il non utilizzo di additivi chimici per le ricette sono elementi fondamentali per realizzare sughi, condimenti e confetture che ricreino a casa l’atmosfera unica di una cena stellata al Ristorante All’Oro.

Link:

https://lorenzovinci.it/magazine/recipe/all-oro-home-gourmet-dal-ristorante-alloro-a-roma-la-cucina-stellata/

 

Write Your Review

You must be logged in to post a comment.

click here to log in